Convegno

Al Convegno dell’11/04/2018 hanno partecipato i Sindaci del cratere e gli Assessori delegati, gli Organi amministrativi delle quattro Regioni (Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria) e delle otto Province interessate. Inoltre hanno presenziato all’Evento le Camere di Commercio, le Associazioni e i Sindacati di categoria, le Pro Loco, i produttori e gli artigiani delle aeree colpite dal sisma.

Allo stesso tempo hanno aderito all’Evento due importanti centri universitari specializzati: la facoltà di Bioscienze e tecnologie alimentari e ambientali dell’Università degli Studi di Teramo e l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche – UNISG di Pollenzo. Significativa l’adesione del Ministero delle Politiche Agricole e dei Beni Culturali, dell’ISTAT, dell’INPS e dell’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, che comprende gran parte dei territori del cratere.

Durante il Convegno è stato illustrato in dettaglio il progetto “Laboratorio della Rinascita”, che L’Associazione Alfa Fenice ha ideato in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, e la piattaforma digitale ad esso collegata.

Hanno partecipato come relatori:

  • il Presidente dell’ISTAT – Prof. Giorgio Alleva
  • il Direttore della Fondazione Campagna Amica – Coldiretti – Dott. Toni De Amicis
  • il Soprintendente Speciale per le aree colpite dal sisma – Ing. Paolo Iannelli (MIBACT)
  • il Presidente UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) – Dott. Antonino La Spina
  • il Rettore dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo  – UNISG, Prof. Andrea Pieroni
  • la Presidente emerita della Camera dei Deputati – On. Irene Pivetti
  • l’Assessore di Velletri – Dott. Luca Masi
  • la Dirigente dell’Ufficio Agroalimentare e Vini dell’ICE – Dott.ssa Anna Flavia Pascarelli
  • 4 Sindaci del cratere
  • il Presidente dell’Associazione – Dott. Sandro Sassoli
  • il Segretario Generale dell’Associazione – Dott. Angelo Corona
  • Il Coordinatore sviluppo progetto – Dott. Massimiliano Napoletano

Il Convegno ha avuto ampio risalto nazionale, come dimostra la seguente rassegna stampa:

Rassegna Stampa